fbpx

Intervista Doppia

Alla Wing Chun Milano abbiamo la fortuna di avere un Istruttore (Stefano) ed un Allenatore (Michele) certificati F.I.Wu.K. (Federazione Italiana Wushu Kung-fu, C.O.N.I.).
Due persone che oltre a praticare, hanno creduto nel Wing Chun e nel grande progetto della Federazione per annoverarlo tra le discipline Olimpiche marziali.
In quanto Shifu sono orgoglioso quando la dedizione e il duro lavoro portano a dei risultati concreti e sono ancora più contento quando vedo la soddisfazione sui volti dei miei allievi. Oggi però, mi chiedo quale sia il denominatore comune che motiva due atleti tanto diversi. 

“Stefano31 anni, impiegato ufficio import-export, pratico calisthenics ed altri sport (calcetto con amici, bici, e varie attività sportive).

“MicheleSe effettivamente siamo ciò che facciamo, allora ho un problema…

– Da quanto tempo praticate Wing Chun?

“StefanoCirca 5 anni e mezzo.

“MichelePoco più di 4 anni.

– La motivazione principale che ti ha spinto a praticare quest’arte marziale?

“StefanoQuando l’ho conosciuta ero un po’ indeciso, tra wing chun e taek won do. Poi ho scoperto che il wing chun è l’arte marziale con la quale iniziò anche Bruce Lee e non ho avuto più dubbi, essendo io un suo grande fun.

“Michele – All’inizio non conoscevo questa disciplina, ne avevo solo sentito parlare. Venivo da una lunga esperienza nel Tánglángquán (uno stile di Wushu, ndr.) e da quando mi sono trasferito a Milano ero alla ricerca di un nuovo input marziale. Ciò che mi ha poi convinto a praticare il Wing Chun sono state le persone del Wing Chun Milano.

– Dopo diversi anni di pratica, come si fa a mantenere costante la motivazione?

“StefanoLa voglia di migliorarsi deve essere sempre presente. Cercare di non saltare le lezioni, essere costanti nel tempo, essere pazienti. E Soprattutto bisogna essere umili, con maestro e compagni.

“MicheleBisogna avere degli obiettivi. La mia fortuna è stata trovare uno Shifu che ha saputo motivarmi e dei compagni che mi hanno sostenuto nei momenti più difficili. Il contesto ci aiuta a crescere, sta poi all’individuo fare la differenza.

– Se dovessi consigliare il Wing Chun ad un paio di vostri amici, dai due suggerimenti pratici per cui scegliere quest’arte marziale.

“StefanoE’ un’arte marziale logica, non richiede particolari sforzi fisici e grande dispendio di energia. È efficace, adatta a tutti a tutte le età.

“MicheleE’ adatta davvero a tutti ed è incredibilmente efficace nella sua semplicità.

– Quali sono i tuoi prossimi obiettivi, diciamo da qui a 2 anni?

“StefanoRiuscire ad avere un mio corso, insegnare.

“MicheleSto lavorando ad un progetto di integrazione e diffusione di questa disciplina nella cultura marziale. Mi piacerebbe mostrare alle persone quanto sia importante una cultura marziale nei pregiudizi che vanno al di là della violenza.

– Avendo oramai una buona esperienza, che cosa consideri di “importanza assoluta” da non far mancare mai durante un allenamento?

“StefanoDando per scontato che l’obiettivo sia migliorarsi, la prima cosa è essere presente alle lezioni. La costanza rende più semplice l’apprendimento. Inoltre non deve mancare un atteggiamento positivo e collaborativo. È ricordarsi di divertirsi!

“MicheleUn buon allenamento deve essere fisico, tecnico e soprattutto mentale. E’ più importante comprendere che è sempre meglio evitare di tirare un pugno che tirarne uno che che rompe i muri. Per migliorare ci vuole dedizione come in tutte le cose, allenatevi!

– Ultima domanda, come vedi e che impressione hai in merito ai tanti corsi di difesa personale o similari oramai presenti ovunque?

“StefanoRitengo che il mercato permetta di scegliere tra svariati corsi. Non saprei dire se siano tutti validi, sicuramente qualche corso sarà ben strutturato, ma diffiderei da chi promette di insegnare a difendersi in poche settimane.

“MicheleSiamo nella cultura del “tutto e subito”! Quando siamo bambini andiamo a scuola per avere “solo un’infarinatura” di cultura generale. Questo percorso dura almeno 13 anni tra elementari, medie e superiori. E’ inconcepibile pensare di poter adoperarsi marzialmente dopo nemmeno 6 mesi. La strada più veloce quasi mai è la più valida. 

Grazie per il tempo dedicato, a presto e buon allenamento!
Shifu
A. Balletti

Shifu Alessandro Balletti

IV grado Sup. (Nei Jia) della Wing Chun Basement
Shifu Alessandro Balletti

Latest posts by Shifu Alessandro Balletti (see all)

Commenti

commenti